Logo di Service Lombardini autofficina Firenze e centro revisione auto moto contatti
Cerca
Close this search box.

Nuovo codice della strada: 11 novità che devi conoscere

Sommario

Il nuovo codice della strada non è ancora entrato in vigore, ma le modifiche al C.d.S. sembrano orientate verso la “tolleranza zero” in virtù della stretta ad alcune regole. Infatti, per il momento la riforma del codice della strada è soltanto un disegno di legge e per essere definitivo deve completare l’iter legislativo passando al vaglio di Camera e Senato. Quindi, è probabile che alcune proposte che riguardano il nuovo codice della strada saranno modificate.
In ogni caso, stando al disegno di legge attuale, le modifiche che balzano subito all’occhio riguardano la guida con il cellulare e in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. Rientrano nella proposta anche i monopattini, i neopatentati e, non per ultimi, gli autovelox e altre novità.
Entriamo dunque nel vivo e vediamo punto per punto tutte le novità previste.

1. Telefonino alla guida

La prima delle novità perviste nel nuovo codice della strada riguardano l’utilizzo del telefonino durante la guida non solo per telefonare, ma anche per messaggiare o navigare. Oltre alla sanzione amministrativa e alla decurtazione dei punti è prevista anche la sospensione breve della patente. La sospensione varia da 7 a 20 giorni a seconda del numero di punti posseduti nel seguente ordine:

  • 10-19 punti rimasti: 7gg di sospensione;
  • 1-9 punti rimasti: 14gg di sospensione.

 

Nel secondo caso la sospensione sale a 30gg nel caso il conducente sia coinvolto in un incidente.

2. Guida in stato di ebbrezza

La seconda delle novità del nuovo codice della strada riguarda la guida in stato di ebbrezza. In aggiunta a quanto già previsto dalle attuali disposizioni, il codice della strada 2023 prevederà il limite di 0 g/l per chi è già stato condannato per guida in stato di ebbrezza. In altri casi, verrà applicato il divieto del superamento del limite di 0,5 g/l per un periodo temporale dai 2 ai 3 anni. In questo caso, la guida sarà consentita esclusivamente se sul veicolo sarà installato il sistema Alcolock (ovviamente a spese del proprietario del veicolo).
Il sistema Alcolock è uno dei Sistemi ADAS obbligatori dal 2022 previsti sui nuovi veicoli. Infatti, i nuovi veicoli prodotti dal 2022 in poi dovranno avere la predisposizione per questo sistema.

3. Guida sotto effetto di stupefacenti

La terza delle novità del nuovo codice della strada riguarda la guida sotto effetto di sostanze stupefacenti. Gli agenti potranno effettuare un prelievo di saliva durante un controllo e in caso di esito positivo seguirà il ritiro immediato della patente. Successivamente, verranno fatti ulteriori esami in laboratorio e, se confermata la presenza di sostanze stupefacenti, verrà impedito il conseguimento della nuova patente per i 3 anni successivi.

4. Superamento limiti di velocità

Fra le novità del nuovo codice della strada non potevano rientrare i limiti di velocità. In caso di superamento da 10 a 40 km/h dei limiti, si applicherà la sospensione breve della patente con le stesse modalità previste per la guida col telefonino. In aggiunta, rimane sempre la decurtazione dei punti e la sanzione amministrativa.

5. Autovelox

Questa è forse la novità del nuovo codice della strada che sta facendo più discutere. Infatti, la riforma del CdS per quanto riguarda gli autovelox, prevede sinteticamente quanto segue:

  • Soppressione degli impianti mangiasoldi;
  • Riduzione della burocrazia;
  • Approvazione dei sistemi di rilevazione della velocità equiparate alle regole di omologazione;
  • Rilevazione contemporanea di due o più infrazioni;

 

Rimane da capire quali saranno i parametri per definire un autvelox come impianto mangiasoldi.

6. Safety car

Mentre per le altre si tratta più che altro di modifiche codice della strada, questa è invece una vera e propria novità. Infatti, in caso di incidente, nel nuovo codice della strada la Polizia Stradale potrà utilizzare l’auto di servizio come una Safety Car esattamente come avviene in formula uno. Lo scopo è quello di rallentare il traffico e prevenire ulteriori incidenti.

7. ZTL

Questa la dichiarazione rilasciata dal governo sul nuovo codice della strada in merito alle ZTL:
“Stop a eccessive limitazioni dannose e poco chiare. Ai sindaci il compito di proporre soluzione equilibrate che tutelino ambiente, libertà di circolazione e lavoro”.

Non saranno previste sanzioni per chi entra in una ZTL nell’orario consentito, ma esce ad orario scaduto. Inoltre, se nell’area a traffico limitato è previsto un tempo limite di permanenza, sarà applicata una tolleranza del 10%.

8. Neopatentati

Nel nuovo codice della strada sono previste novità anche per i neopatentati. Il periodo di divieto di guida di auto “potenti” viene prolungato a tre anni. Per auto potenti si intende auto con motore termico con potenza 55kw/t (75cv/t) e di potenza massima 70kw (95cv). In caso di auto con motore elettrico o ibrido la potenza sale a 65kw/t (88cv/t).
Inoltre, sono introdotte delle sanzioni accessorie in caso di incidente o guida sotto effetto di alcool o droghe da parte di un conducente minorenne. In questo caso, il conseguimento della patente è rimandato al compimento del 24° anno di età.

9. Monopattini elettrici

Era abbastanza prevedibile che nel nuovo codice della strada non fossero contemplati anche i monopattini elettrici. Innanzitutto, tutti i monopattini dovranno avere targa, assicurazione e obbligo di utilizzo di un casco omologato. Inoltre, dovranno essere equipaggiati con luci di svolta e freno, in assenza dei quali è prevista una sanzione da 200 a 800 euro. Invece, per chi circola senza assicurazione la sanzione va da 100 a 400 euro.
E’ previsto il divieto di circolazione contromano e su tutte le strade con limite superiore a 50 km/h.
Inoltre, i gestori dei monopattini in sharing dovranno installare dispositivi che bloccano la circolazione fuori dalle aree urbane. Infine, non saranno tollerate sosta selvaggia e sui marciapiedi.

10. Biciclette

Nel nuovo codice della strada sono previste novità anche per i ciclisti. In particolare, i conducenti di veicoli a motore dovranno prestare attenzione nei riguardi dei velocipedi dandone la precedenza. Non farà differenza se la bicicletta sarà equipaggiata con un sistema elettrico di pedalata assistita.
Inoltre, saranno previste modifiche alle modalità di circolazione dei velocipedi e per la costruzione di infrastrutture per la loro sicurezza durante la circolazione.

Tutte le novità del nuovo codice della strada

11. Passaggi a livello

Nel nuovo codice della strada sono previste modifiche ai passaggi a livello finalizzate ad aumentarne la sicurezza, ad esempio, con installazione di segnaletica e telecamere. Inoltre, ove non prevista la presenza di barriere, il gestore della strada sarà obbligato ad installare a proprie spese un dispositivo acustico e luminoso a due luci rosse lampeggianti. La funzione di tale dispositivo sarà quella di avvertire dell’imminente passaggio del treno.
La sanzione prevista in caso di superamento del passaggio a livello, quando vietato, va da 200 a 800 euro. Sarà multato anche chi tenta di passare mentre le sbarre si stanno alzando o abbassando. In questo caso la sanzione va da 87 a 344 euro.

Altre novità del nuovo codice della strada

Altre novità del nuovo codice della strada riguardano sempre la sospensione breve della patente di guida, nelle modalità viste in precedenza, per le seguenti infrazioni:

  • mancato rispetto dei segnali di senso vietato e di divieto di sorpasso;
  • circolazione contromano;
  • mancato rispetto della precedenza;
  • sorpasso a destra;
  • mancato uso della cintura di sicurezza;
  • mancato uso dei seggiolini per bambini o dei dispositivi antiabbandono.

 

Inoltre, su strade extraurbane e autostrade, le telecamere potranno essere utilizzate per accertare altri tipi di violazione al CdS. Ad esempio: inversione di marcia, violazione del divieto di circolazione, ecc.

Per informazioni sulle novità previste dal nuovo codice della strada, contattaci.

Andrea Lombardini

Andrea Lombardini

Titolare e responsabile officina Service Lombardini

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi siamo

Da più di 70 anni ripariamo auto e ci occupiamo della tua sicurezza e tranquillità
Il nostro impegno quotidiano è far sì che la tua auto esca dalla nostra officina migliore di quando è uscita dalla fabbrica.

Ultimo articolo

Bisogno di aiuto?

Contattaci per qualsiasi informazione o qualsiasi domanda, saremo felici di risponderti.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments