Logo di Service Lombardini autofficina Firenze e centro revisione auto moto contatti

Come lavare l’auto: consigli per la manutenzione

Sommario

Come lavare l’auto? Ecco alcuni consigli sulle buone pratiche per la manutenzione dell’auto. Infatti, mantenere pulita l’auto non solo ne rende più piacevole l’utilizzo, ma ne prolunga la vita e ne mantiene anche il valore nel tempo.
Vediamo quali sono le risposte a tutte queste domande per godersi in sicurezza e tranquillità la propria auto.

Come lavare l’auto: iniziamo dagli interni

Il primo dei consigli su come lavare l’auto è quello di partire dagli interni. Infatti, il processo di lavaggio degli interni dell’auto prevede ad esempio, anche la pulizia dei tappetini e della parte interna delle portiere. Durante queste operazioni potreste sporcare l’esterno dell’auto. Quindi, se procedete a lavare prima l’esterno, potreste trovarvi a dover ripulire nuovamente parte della carrozzeria esterna.
Il lavaggio degli interni deve seguire la logica dall’alto verso il basso. Quindi, prima i vetri, poi il cruscotto e le portiere, i sedili e infine i tappetini.

Come lavare vetri auto

Entriamo subito nel vivo su come lavare l’auto partendo da come lavare i vetri auto. Inutile dire che mantenere puliti i vetri dell’auto sia soprattutto motivo di sicurezza. In particolare, il parabrezza sporco renderà difficoltosa la visione contro luce e diminuirà l’efficacia dello sbrinatore. In certe situazioni potrebbe essere davvero pericoloso.

Scegliere gli strumenti e i prodotti corretti per lavare i vetri dell’auto.

Il consiglio è di evitare di usare prodotti casalinghi. Infatti, a differenza dei vetri di casa quelli dell’auto sono incorniciati da materiali plastici, guarnizioni in gomma e rivestimenti in materiale tipo pelle o similpelle. Usare prodotti aggressivi ad esempio, contenenti ammoniaca, potrebbe danneggiarli. In commercio esistono specifici spray o anche delle salviette per la pulizia dei vetri dell’auto.
Inoltre, è bene utilizzare due panni di tipo specifico per i vetri. Infatti, uno viene utilizzato con il detergente mentre l’altro viene utilizzato per la successiva asciugatura. Il panno per asciugare è necessario anche nell’utilizzo di eventuali salviette.
L’utilizzo di panni specifici previene anche di graffiare i vetri.

Evitare di pulire i vetri dell’auto in alcune ore della giornata.

Un consiglio importante su come lavare i vetri auto è quello di evitare le ore più calde della giornata. Infatti, per evitare aloni i vetri dell’auto non devono essere caldi e sotto la luce diretta del sole.

Pulire anche i tergicristalli.

Infine, l’ultimo consiglio è quello di pulire anche i tergicristalli. Sulle gomme dei tergicristalli infatti può depositarsi sporco e spesso anche sostanze oleose scaricate o sollevate dai veicoli che ci precedono.
Le gomme tendono anche ad indurirsi con il tempo a causa dei fenomeni meteorologici, per cui devono essere sostituite per non pregiudicarne la loro efficacia.

Come pulire il cruscotto dell'auto

Proseguiamo con i consigli su come lavare l’auto passando a come pulire il cruscotto dell’auto. Infatti, il cruscotto è una delle zone dove maggiormente si accumula la polvere e, a causa della forma spesso articolata, è anche una delle parti più difficili da pulire. Inoltre, le moderne auto spesso sono dotate di delicati schermi touch che si riempiono di ditate lasciate dal grasso della pelle e dallo sporco presente sulle mani.

Come lavare l'auto: pulizia schermo touch screen

Per pulire il cruscotto dell’auto è necessario utilizzare prodotti delicati che non rechino danni ai materiali.

E’ bene quindi evitare i prodotti detergenti per la pulizia casalinga, poiché potrebbero essere troppo aggressivi. Sarebbe meglio evitare anche di utilizzare lo stesso panno usato in casa. Meglio utilizzare un panno in microfibra specifico per la pulizia dell’auto.
Purtroppo, la pandemia da covid-19 ha portato molti automobilisti a commettere un altro errore. Ad esempio, quello di usare prodotti disinfettanti a base alcolica o peggio a base di ammoniaca, direttamente sugli schermi touch danneggiando la protezione antiriflesso. Allo stesso modo, evitare di utilizzare questi prodotti anche su altre parti del cruscotto.

Evitare di incollare o agganciare supporti di terze parti.

Potremmo avere la necessità di utilizzare ad esempio, un supporto porta telefono. In commercio ne esistono molti alcuni dei quali si possono incollare tramite un adesivo direttamente sopra il cruscotto. Altri si agganciano invece alle bocchette di aerazione.
E’ un errore da evitare poiché togliere la colla dell’adesivo potrebbe rovinare il cruscotto mentre le bocchette di aerazione potrebbero rompersi. Meglio utilizzare un supporto a ventosa da attaccare al vetro.

Lucidare sempre il cruscotto.

Infine, dopo aver pulito e asciugato il cruscotto, è buona norma procedere sempre alla lucidatura. Infatti, i prodotti specifici per lucidare il cruscotto sono a base siliconica che ne conferisce proprietà idrorepellenti, antistatiche e antiadesive. Questo proteggerà il cruscotto ritardando il deposito e la formazione di sporco e polvere.

Come lavare l'auto: pulizia del cruscotto

Come pulire sedili auto

Fra i consigli su come lavare l’auto sicuramente non possiamo trascurare quelli sulla tappezzeria. Quindi, ecco alcuni consigli su come pulire sedili auto. La prima cosa da fare è quella di togliere lo sporco intrappolato nelle fessure e nelle pieghe dei sedili utilizzando una spazzola con setole non troppo dure. Successivamente si procederà all’aspirazione.
Alcuni autolavaggi offrono questo servizio anche in modalità fai da te con aspirapolveri a gettoni. Se così non fosse, sul mercato esistono modelli di tutti i tipi di aspirapolvere a 12V utilizzabili direttamente in auto con la presa accendisigari. Alcuni modelli sono dotati anche di un beccuccio per arrivare nei punti più difficili.

Invece, la pulizia delle macchie è un’operazione molto delicata.

Se oltre a polvere e sporco superficiale sono presenti anche delle macchie sui sedili, allora si dovranno utilizzare prodotti specifici. Ne esistono di diversi tipi e perfino specifici per sedili in tessuto o in pelle.
In entrambi casi però, si tratta di un’operazione molto delicata che se non eseguita correttamente, potrebbe danneggiare in modo permanente la tappezzeria. Questo, oltre al disturbo di trovarsi aloni o addirittura un peggioramento delle macchie, sarebbe motivo di svalutazione futura del valore dell’auto.
Il miglior consiglio, in caso di macchie sui sedili, è quello di portare l’auto in un centro autolavaggio con personale specializzato in questo tipo di operazione.

Come pulire i sedili dell'auto con aspirapolvere

Come lavare tappetini auto

Infine, dopo aver pulito e aspirato i sedili, si procede a lavare i tappetini dell’auto. Se hai dato soltanto uno sguardo sotto i tuoi piedi, ti sarai reso conto del ricettacolo di sporcizia e batteri che si trova nella tua auto. Quindi, lavare i tappetini dell’auto e pulire la moquette è uno dei consigli più importanti su come lavare l’auto.

Prima di lavare i tappetini è necessario estrarli dall’auto e aspirarli.

Può sembrare scontato, ma è meglio non lavare i tappetini dentro l’auto ed è bene farlo fuori. Infatti, la prima cosa da fare è togliere i tappetini dall’auto, sbatterli per togliere lo sporco più superficiale e poi procedere ad aspirarli.
Molti automobilisti si fermano qui, ma dopo l’aspirazione sarebbe bene procedere anche al lavaggio. Il motivo per cui spesso i tappetini vengono solo aspirati è perché rimanendo umidi emetteranno cattivo odore all’interno dell’auto. E’ sufficiente farli asciugare bene prima di rimetterli al loro posto, ma spesso non c’è il tempo necessario.

I tappetini possono essere di stoffa o di gomma.

Che siano fatti di stoffa o di gomma, si può procedere al lavaggio con detergenti in entrambi i casi. I tappetini di gomma sono più facili da pulire in quanto lo sporco molto spesso è solo quello superficiale. Di contro non sono molto comodi, a volte emettono odore di plastica e in alcuni casi, lo strofinamento della gomma con la parte sterna dei tacchi potrebbe rovinare le scarpe.
Quelli di stoffa sono delle vere e proprie moquette, molto comodi, ma di contro trattengono di più lo sporco che si deposita anche al loro interno.

Per lavare i tappetini in stoffa si può usare il sapone per bucato.

Il lavaggio dei tappetini è molto semplice e si può usare il sapone per il bucato e un comune tubo da giardino. Infatti, la pressione dell’acqua con il detergente sarà sufficiente a lavare i tappetini.

Come lavare l'auto: pulire i tappetini dell'auto

Come lavare l’auto: finiamo con gli esterni

Dopo aver lavato l’auto all’interno, procediamo con i consigli su come lavare l’auto all’esterno. Questa procedura può essere fatta in due modi: con un autolavaggio automatico oppure a mano con un autolavaggio self-service.
Vediamo entrambe le procedure.

Come lavare l’auto all’autolavaggio automatico

Se ti stai chiedendo come lavare l’auto all’autolavaggio automatico sappi che è una delle operazioni più facili da fare ed è anche relativamente veloce.
Innanzitutto, dobbiamo posizionare l’auto nell’autolavaggio. Nella rampa di accesso all’autolavaggio automatico è indicato dove posizionare l’auto. Basterà eccedere rimanendo all’interno delle guide poste in terra e avvicinarsi lentamente ai rulli. Una volta raggiunta la posizione corretta un semaforo rosso si accenderà per informarci di fermare l’auto e spegnere il motore.
Successivamente, è necessario smontare eventuali portapacchi o altri accessori montati esternamente sull’auto. In alcuni casi è consigliato anche svitare l’antenna della radio. Infine, chiudere gli specchietti retrovisori esterni e ricordarsi di chiudere i finestrini.

Una volta posizionata l’auto dobbiamo scegliere il programma di lavaggio automatico.

Ci recheremo quindi alla cassa automatica dove pagheremo e dove sceglieremo il programma di lavaggio che vogliamo eseguire. Solitamente è sufficiente premere un pulsante con un numero che indicherà il relativo lavaggio automatico.
Una volta terminato il lavaggio automatico, i rulli si fermeranno e il semaforo precedentemente rosso, diventerà verde ad indicarci il completamento dell’autolavaggio. Possiamo riprendere la nostra auto e proseguire il nostro viaggio.

Come lavare auto al self service

Come lavare l’auto all’autolavaggio self-service? Questa operazione richiede più tempo della precedente perché non prevede nessun meccanismo di automazione. Con questa procedura, infatti, siamo noi stessi che laviamo l’auto.
Innanzitutto, dobbiamo inserire l’auto all’interno di uno dei box dove lavare l’auto. I box solitamente sono chiusi e sulle pareti sono presenti delle lance con acqua ad alta pressione. Da queste lance viene anche erogato il detergente e la cera per un’eventuale ulteriore protezione del lavaggio. Spesso è presente anche un’ulteriore lancia con una spazzola che verrà utilizzata per il lavaggio vero e proprio dell’auto.

Come lavare l'auto: pulire i sedili dell'auto con aspirapolvere

Con l’autolavaggio self-service è necessario inserire un gettone per ogni passaggio di lavaggio.

A differenza dell’autolavaggio automatico in cui si paga una volta sola, nell’autolavaggio self-service è necessario inserire un gettone per ogni fase del lavaggio. Ad esempio, si dovrà inserire un gettone se vogliamo fare una prima passata con acqua ad alta pressione per togliere lo sporco superficiale più grosso.
Successivamente, inseriremo un gettone per procedere ad un passaggio con la lancia per distribuire il detergente. Poi, con un altro gettone, attiveremo la lancia con la spazzola per il passaggio di pulizia. Infine, un altro gettone per la lancia con acqua ad alta pressione per il risciacquo.
Eventualmente, può essere inserito un ulteriore gettone se vogliamo effettuare anche la distribuzione della cera che renderà più difficile il deposito dello sporco sulla carrozzeria.

Successivamente al lavaggio si procede all’asciugatura.

A differenza dell’autolavaggio automatico in cui è compresa l’asciugatura dell’auto, nell’autolavaggio self-service si procede a mano anche per questa. In questo caso però non ci sono lance o altri strumenti messi a disposizione dalla struttura e si dovrà procedere con la pelle di daino o con un panno specifico per l’asciugatura.

Spero che questi consigli su come lavare l’auto ti possano essere utili. In ogni caso, ti ricordo che l’autofficina Service Lombardini è anche Autolavaggio Firenze e dispone di un autolavaggio automatico all’interno dell’officina. Non è necessaria nessuna prenotazione e l’autolavaggio è sempre utilizzabile negli orari di apertura dell’officina.

Per qualsiasi domanda su come lavare l’auto o sul nostro autolavaggio Firenze, contattaci.

Andrea Lombardini

Andrea Lombardini

Titolare e responsabile officina Service Lombardini

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi siamo

Da più di 70 anni ripariamo auto e ci occupiamo della tua sicurezza e tranquillità
Il nostro impegno quotidiano è far sì che la tua auto esca dalla nostra officina migliore di quando è uscita dalla fabbrica.

Ultimo articolo

Bisogno di aiuto?

Contattaci per qualsiasi informazione o qualsiasi domanda, saremo felici di risponderti.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments